Bisogno di aiuto per un progetto? I nostri esperti qualificati sono pronti ad aiutari.
CONTROSOFFITTI ACUSTICI | Italia

FAQ - Installazione & Manutenzione dei Controsoffitti

  Torna alle FAQ
1 - Quali sono i costi tipici dei vostri soffitti installati?
Il costo di un controsoffitto Armstrong installato dipenderà da molti fattori come dimensioni e forma dell'ambiente, altezza del soffitto ed eventuali dislivelli e, naturalmente, dal tipo di controsoffitto selezionato. Il vostro Ufficio Tecnico Commerciale potrà darvi dei prezzi guida, per stabilire un budget, ma sarà opportuno che vi rivolgiate ad un distributore per una quotazione dettagliata. Armstrong può fornire una lista di distributori Omega presenti nella vostra zona.
 
2 - Qual è il tempo di installazione stimato per i controsoffitti Armstrong?
Il tempo di installazione di qualsiasi controsoffitto dipende da molti fattori come dimensione e forma dell'ambiente, altezza del soffitto ed eventuali dislivelli, tipo di controsoffitto, presenza di eventuali mobili o altri oggetti che possono ostacolare i lavori, e numero di installatori. L'installatore da voi contattato potrà fornirvi tutte queste informazioni.
 
3 - Non voglio che la struttura sia a vista; quale tipo di sistema di controsoffittatura è preferibile a tale riguardo?
Per una struttura totalmente nascosta con pannelli di fibra minerale, potete considerare delle doghe con dettaglio bordi SL2. Anche i pannelli Madera 600x600 sono disponibili con dettaglio bordi SL2, mentre per quanto riguarda i pannelli metallici Orcal, il sistema “Clip-In” nasconde la struttura.
Se è accettabile anche solo una struttura semi-nascosta, i pannelli “Vector” in minerale, legno o metallo costituiscono in ogni modo un'ottima alternativa.
 
4 - Qual è la lunghezza massima di un pendino per sospendere la vostra struttura?
La lunghezza massima di qualsiasi pendino di sospensione è dettata dalla capacità di pre-tensionarlo. La lunghezza non influenza né la sua resistenza alla trazione né la sua capacità di sopportare carichi. La lunghezza massima degli altri sistemi di sospensione Armstrong è determinata dalla lunghezza dei componenti e da eventuali accessori di unione disponibili.
 
5 - Quali pendini devono essere usati per l'installazione di un controsoffitto Orcal Clip-In?
I pannelli Orcal Clip-In s'inseriscono premendoli verso l'alto nel profilo a scatto nascosto. Ogni pendino usato deve quindi essere abbastanza rigido da resistere alle forze verticali e, a tal riguardo, non è raccomandabile l'utilizzo di cavi o ganci sottili similari.
 
6 - Quali supporti di fissaggio al solaio devo usare?
Armstrong non raccomanda particolari supporti di fissaggio al solaio poiché la scelta dipende dall'esatta natura del materiale di cui è fatto il solaio e dalla sua natura, così come dal carico applicato dalla controsoffittatura. In ogni caso, è necessario prestare attenzione per assicurarsi che la resistenza allo strappo del supporto usato non sia inferiore al carico ammissibile dei pendini, pubblicato nella brochure Armstrong Trulok. Ulteriori appropriati consigli possono essere richiesti ai produttori di supporti di fissaggio al solaio come Fischer, Hilti, ecc..
 
7 - Nel sistema con struttura a vista, la pendinatura sui profili portanti deve essere sfalsata?
Se non viene richiesto dalle specifiche (potrebbe essere richiesto in presenza di ostacoli regolari negli spazi vuoti), non c'è ragione strutturale o estetica per farlo.
 
8 - Quale pendinatura devo usare con una struttura non corrosiva?
Armstrong dispone di un'ampia gamma di pendini non corrosivi. Vi preghiamo di contattate il vostro Ufficio Tecnico Commerciale per ulteriori informazioni.
 
9 - Qual è l'altezza minima del plenum per l'installazione dei controsoffitti?
La risposta dipende da due fattori, vale a dire il pannello e il sistema di sospensione usati, e dalla considerazione pratica che l'installatore deve essere in grado di fare passare le mani nel plenum per pendinare i profili portanti.
Per sistemi di pannelli “standard”, dove il pannello deve passare attraverso la struttura per poter essere posizionato o, al contrario, rimosso, sono richiesti circa 150mm di plenum (dalla parte superiore del bulbo del profilo portante al solaio). Per i pannelli “Vector” o i pannelli Orcal Clip-In, che si installano da sotto la struttura, è richiesto uno spazio di manovra minore, quindi è l'installatore che decide. Naturalmente se i plenum contengono tubazioni, condotti o collettori elettrici, questi limiti potrebbero dover essere riconsiderati.
 
10 - Voglio formare un controsoffitto inclinato con un'angolazione di circa 30°, i profili principali devono "seguire" il piano inclinato?
I profili principali devono "seguire" il piano inclinato. Se si installano perpendicolarmente al piano inclinato, potrebbero attorcigliarsi rispetto alle pendinature verticali e non essere sospesi correttamente. Questo potrebbe causare torsione eccessiva e danneggiamento della struttura.
 
11 - Come formo una veletta inclinata nei vostri controsoffitti?
Il nostro catalogo generale fornisce disegni in dettaglio di velette verticali ed orizzontali, ma se non doveste trovare ciò che vi interessa, contattate il vostro Ufficio Tecnico Commerciale per ulteriori informazioni.
 
12 - Che cosa raccomanda Armstrong per creare una veletta di 250mm in un controsoffitto?
I profili Axiom rappresentano la giusta soluzione. I profili Axiom da 200mm e 50mm o da 150mm e 100mm uniti insieme verticalmente forniranno l'altezza richiesta.
 
13 - Cosa ne pensa Armstrong dell'eventualità di abbassare la cornice perimetrali fino alla superficie dei pannelli Tegular/MicroLook per evitare di dover ritagliare i pannelli perimetrali? Cosa devo considerare?
Se le specifiche lo permettono è una soluzione praticabile. Tuttavia i profili o traversini terminali della struttura dovranno essere posizionati all'altezza appropriata, in relazione al pannello che si utilizzerà. A questo scopo Armstrong fornisce piccoli tasselli o clip distanziatori per le strutture da 24 e 15 mm, non adatti però ai pannelli Orcal.
 
14 - A che distanza sono posizionate le luce nei vostri profili portanti?
Questo varia da tipo e lunghezza del profilo portante, a questo riguardo troverete i dettagli per le diverse tipologie nella brochure Armstrong Trulok.
 
15 - Qual è l'altezza totale dei profili delle strutture a vista?
Dipende dal profilo, tutti i dettagli dimensionali necessari si trovano nella brochure Armstrong Trulok
 
16 - Come posso collegare il vostro controsoffitto ad una fascia perimetrale in cartongesso?
Se il controsoffitto e la fascia perimetrale sono sullo stesso livello, allora Axiom Transition permette una perfetta integrazione di entrambi i materiali. Se invece la fascia in cartongesso è sopra o sotto il livello del controsoffitto, la soluzione ideale è Axiom Profile. Se necessario, le sezioni dei profili Axiom possono essere connesse verticalmente per raggiungere l'altezza richiesta.
 
17 - A che interasse massimo devo fissare la cornice perimetrale?
Da 450 a 600mm, nella pratica corrente, ma le condizioni del sito di applicazione indicheranno la misura appropriata, sempre che il carico ammissibile o la freccia massima non vengano superati.
 
18 - Agli angoli della stanza, taglio un lato della cornice perimetrale a 45° e giustappongo ad esso un'altra cornice perimetrale tagliata ortogonalmente. Va bene?
Questa è un'applicazione particolare praticabile ma dovreste controllare se le specifiche o il vostro cliente lo consentono o meno.
 
19 - Se uso un pannello Orcal Axal, ho bisogno di clip di sicurezza?
Quale applicazione avete in mente? Le clip di sicurezza non sono disponibili per i pannelli Axal, ma il pannello può essere inserito in modo sicuro sulla nostra struttura Trulok 24 XL piegando verso il basso le alette sui bordi che si trovano sui prodotti standard sui due lati opposti che non riposano sulla struttura. Questo dettaglio può essere utile per prevenire l'accesso non autorizzato nel plenum o, negli impianti sportivi, per evitare che l'impatto della palla possa provocare lo spostamento dei pannelli.
 
20 - Posso fissare una parete mobile su un controsoffitto Armstrong?
Sì, disponiamo di particolari dettagli e accessori specifici per facilitare questa applicazione. Tuttavia se una resistenza al fuoco è richiesta, è necessario fare attenzione che l'espansione della struttura non sia impedita.
 
21 - E' necessario sigillare i bordi tagliati dei vostri prodotti di fibra minerale a bassa densità? Se sì quale vernice dovrei usare?
Questo potrebbe dipendere dall'ambiente di utilizzo dei pannelli. Per esempio, nelle manifatture alimentari, nelle cucine e nelle mense, la sigillatura potrebbe essere appropriata per evitare la dispersione di fibre nell'atmosfera. Vi conviene chiedere ulteriori informazioni al responsabile se le specifiche scritte non vi sono chiare.
Se i bordi tagliati non necessitano di essere risigillati in loco, raccomandiamo l'uso di collante polivinilico usato per le applicazioni edilizie, mescolato ad acqua in rapporto 1:1 o tanto da ottenere una soluzione abbastanza fluida per l'applicazione con pennello.
Se i bordi tagliati rimangono visibili e devono avere lo stesso colore del pannello, allora il collante polivinilico sarà una buona base per la vernice decorativa.
 
22 -Come posso tagliare i vostri pannelli sul perimetro?
I pannelli di fibra minerale Armstrong possono essere tagliati, e se necessario, è possibile formare un nuovo ribasso Tegular/Microlook, con un taglierino affilato. Se richiesto, i bordi precedentemente tagliati possono essere ridipinti.
I pannelli Madera possono essere tagliati solo con una sega manuale o elettrica con una lama a denti fini appropriata. I pannelli Orcal si tagliano meglio con cesoie o una sega a nastro per lamiere.
 
23 - La vostra raccomandazione normale per l'interasso della pendinatura di una struttura a vista è 1200mm. E' possibile aumentare questa distanza?
Sì, è possibile a secondo del sistema di sospensione usato e del pannello scelto. A questo riguardo la brochure Armstrong Trulok fornisce maggiori dettagli sulla portata delle strutture per installazioni standard, suddivisi per le diverse tipologie fornite. Per installazioni “fuori standard”, il vostro Ufficio Tecnico Commerciale sarà in grado di fornirvi ulteriori informazioni sull'interasso massimo accettabile.
 
24 - Devo installare uno dei vostri soffitti con struttura a vista da 600x600mm in una scuola, ma posso sospenderlo solo sulle travi in acciaio posizionate ogni 2.4m. So che questa distanza di pendinatura è superiore a quella raccomandata per le strutture standard, quindi cosa devo fare?
Le nostre strutture Prelude 24, 15 o Silhouette sono normalmente sospese ogni 1200mm e anche se questo distanza può essere aumentata per i pannelli più leggeri, 2.4m è troppo. Quindi vi consigliamo l'uso dei nostri profili portanti Prelude Sixty2 che possono pendinarsi ad una distanza massima di 2.4m sempre che il carico del pannello (ed eventuali complementi aggiuntivi) non ecceda i 2.3 kg/m2. In alternativa, se preferite usare una struttura standard, perché non installate una struttura primaria con profili a lunga portata che vi permetterà di sospendere il vostro sistema di sospensione standard ogni 1200mm?
 
25 - Qual è il peso massimo di una segnaletica sospesa al vostro controsoffitto?
Questo dipende da quanto vicine saranno installate le segnaletiche, da dove devono essere sospese sulla struttura e, naturalmente, dal tipo di struttura. Armstrong fornisce accessori specifici che permettono il fissaggio alle strutture a vista, ma sarà necessario contattare il vostro Ufficio Tecnico Commerciale per consigli specifici sui carichi ammissibili.
 
26 - Qual è il peso massimo di un pannello installato in una struttura a vista Armstrong?
Dipende dal tipo di struttura a vista, maggiori dettagli sulla portata delle strutture per installazioni standard si trovano sulla brochure Armstrong Trulok. Se il design della vostra struttura non appare negli esempi, contattare il vostro Ufficio Tecnico Commerciale per ulteriori informazioni.
 
27 - Qual è il peso massimo di un impianto luci che la vostra struttura può supportare?
La risposta non è semplice poiché dipende da diversi fattori, quali: se le lampade sono sostenute dal bulbo o dalla flangia della struttura; se sono sostenute dal profilo portante, dal traversino lungo o corto... Esiste comunque una scheda tecnica che fornisce un'ulteriore guida e che può essere richiesta al vostro Ufficio Tecnico Commerciale.
 
28 - I vostri controsoffitti possono sopportare il peso di corpi illuminanti e bocchette di aerazione?
I corpi illuminanti possono essere generalmente sospesi alla struttura del controsoffitto (illuminazione modulare) se rispettano alcune condizioni. Disponiamo di una scheda tecnica che elenca le nostre raccomandazioni disponibile presso il vostro Ufficio Tecnico Commerciale. Gli accessori dinamici come bocchette di aerazione non dovrebbero essere sostenuti direttamente dalla struttura perché le vibrazioni potrebbero essere trasmesse ad essa, generando così rumori fastidiosi.
 
29 - I vostri pannelli da controsoffitto possono sopportare il peso di un piccolo faretto o spot?
La risposta non è semplice poiché dipende molto da dimensione e peso del faretto e dal tipo di pannello utilizzato. I nostri pannelli sono progettati fondamentalmente per sostenere il loro peso, quindi raccomandiamo di fare una prova, utilizzando campioni di faretti e pannelli, prima di iniziare l'installazione. Se il peso del faretto causa un'eccessivo imbarcamento o danneggiamento al pannello, potete considerare l'utilizzo di un supporto di cartongesso appoggiato sul retro del pannello in modo che il carico si distribuisca uniformemente sulla struttura.
 
30 - Come posso stabilire se un pannello è quadrato?
Misurate le diagonali sulla faccia a vista o sul retro. I pannelli perfettamente "quadrati" hanno dimensioni identiche.
 
31 - Posso installare pannelli Armstrong con un sistema di sospensione di un altro produttore?
I pannelli Armstrong sono specificamente progettati e prodotti per l'utilizzo con i sistemi di sospensione Armstrong Trulok e tutti i valori di prestazione tecnica Armstrong, come acustica, fuoco, resistenza all'umidità e ai carichi, ecc... derivano da test effettuati sui nostri sistemi combinati di pannelli e strutture. Quindi se utilizzate i nostri pannelli con la struttura di un altro produttore dovrete determinarne la compatibilità per vostro conto. Inoltre considerate che le prestazioni tecniche ed estetiche del sistema non possono essere da noi garantite.
 
32 - Come installo un giunto di espansione termico nei vostri controsoffitti?
Armstrong non fornisce giunti di espansione o particolari specifici, ma riconosce che a volte possono essere necessari nelle installazioni in grandi edifici. Potete richiedere ulteriori informazioni tecniche al vostro Ufficio Tecnico Commerciale.
 
33 - Quali corpi illuminanti raccomanda Armstrong per i controsoffitti con struttura a vista?
Armstrong non raccomanda né sponsorizza prodotti di altri fornitori, pur riconoscendo che alcuni impianti possono essere usati con i nostri controsoffitti. Siamo consapevoli che la maggior parte dei principali fornitori hanno corpi illuminanti adatti ad essere integrati nei controsoffitti modulari smontabili, quindi potete cercare ulteriori dettagli presso di loro sui tipi di impianti compatibili con i pannelli e le strutture Armstrong che volete usare.
 
34 - Quali controsoffitti Armstrong sono adatti all'utilizzo in zone molto umide?
Tre dei nostri prodotti di controsoffittatura, i pannelli Ceramaguard, Newtone, e Orcal Plain (liscio) verniciati su entrambi i lati, sono adatti all'uso in presenza di una umidità relativa fino al 100%, ossia in ambienti interni come piscine, docce, lavanderie ed alcuni reparti produttivi. In ogni caso, nessuno di questi pannelli dovrebbe essere esposto continuamente e direttamente all'acqua. I pannelli Ceramaguard, Newtone e Orcal lisci verniciati su entrambi lati devono essere istallati esclusivamente con la struttura anticorrosiva Prelude Armstrong; mentre per i pannelli Orcal Clip-In, tutti i componenti della struttura devono essere galvanizzati.
 
35 - I vostri controsoffitti possono essere installati all'esterno?
I due fattori principali di cui tenere conto per l'uso dei controsoffitti sospesi all'esterno sono umidità e forza/carico del vento.
Tre dei nostri prodotti di controsoffittatura, Ceramaguard, Newtone, e Orcal plain (liscio) verniciati su entrambi i lati, sono adatti all'uso in ambiente umido con presenza di un'umidità relativa fino al 100%, situazione che si può verificare in esterno; anche se nessuno di questi pannelli dovrebbe essere esposto alle precipitazioni dirette. Tuttavia, la forza / il carico del vento può potenzialmente essere altrettanto serio se si considera la sua capacità di esercitare una pressione sia positiva che negativa sui controsoffitti, con conseguente spostamento e danneggiamento sia dei pannelli che delle strutture. Quindi, visto che le forze del vento possono variare considerevolmente a seconda della posizione topografica e geografica, è necessario che un ingegnere strutturale o ambientale esegua un'attenta analisi prima di considerare l'installazione esterna. Se si utilizza un sistema di sospensione a vista in esterno, è indicata esclusivamente la struttura anticorrosiva Armstrong Prelude mediante l'uso di pendini rigidi e clip fermapannelli e, nel caso di Orcal Axal, con le alette sui bordi di ogni pannello ripiegate verso il basso. E' anche possibile installare pannelli Orcal Clip-In, ma tutti i componenti della struttura devono essere galvanizzati e gli angoli di ogni pannello devono essere bloccati tramite clip di sicurezza.
 
36 - Quali sono le cause delle macchie sui pannelli del controsoffitto?
Le macchie di diversi colori sulla superficie di un pannello possono dipendere da tre fattori.
1) Acqua sporca che potrebbe essere caduta sul retro del pannello e penetrata attraverso la superficie causando macchie scolorite. Queste macchie sono generalmente gialle o marroni e sono probabilmente dovute alla contaminazione da ossido di ferro (ruggine).
2) I pannelli nelle immediate vicinanze di bocchette di aerazione o dei diffusori a volte mostrano segni o strisce nere. Ciò è dovuto alla sporcizia nell'aria che si deposita sulla superficie del pannello, poiché l'aria entra od esce dal sistema di distribuzione. I pannelli lisci come Plain o Orcal Plain ecc sono meno colpiti da questo problema.
3) Il calore derivante da una stanza (fenomeno della convezione) sale e in genere migra attraverso il controsoffitto verso il plenum più fresco. Le piccole particelle di sporco presenti nell'atmosfera salgono anch'esse e si depositano sulla superficie del pannello. Tuttavia se l'isolamento termico del pannello non è continuo (come spesso succede con i pannelli metallici con materassini di lana minerale sul retro, che non sono appoggiati in modo piatto, soprattutto negli angoli) lo sporco si deposita in maniera irregolare formando dei "punti freddi" risultanti in segni di colore giallo paglierino, marrone o grigio.
 
37 - I pannelli Armstrong possono essere riverniciati, e se sì che vernici raccomandate?
Armstrong non raccomanda vernici per la ridecorazione totale dei suoi controsoffitti. Sappiamo che esistono aziende specializzate che possono offrire un servizio di pulitura o ridecorazione.Tuttavia la decisione di riverniciare i pannelli di fibra minerale o i pannelli Orcal deve essere attentamente ponderata, poiché a seconda della superficie dei pannelli (fessure, perforazioni, velo, ecc.), del tipo di vernice usato e dello spessore dello strato applicato, le prestazioni tecniche del pannello, come assorbimento acustico, reazione al fuoco, imbarcamento, riflessione della luce, ecc, potrebbero modificarsi. In caso di dubbi, è consigliabile effettuare dei test di laboratorio su campioni riverniciati per stabilire eventuali differenze di prestazioni tecniche o di specifiche normative. E' improbabile che i pannelli possano essere riverniciati direttamente sulla struttura, ma in ogni caso consigliamo di chiedere il parere ad un verniciatore professionale. E' necessario considerare che la riverniciatura dei pannelli forniti da Armstrong renderà non valida qualsiasi garanzia fornita col pannello nuovo.
It should be noted that the repainting of ceiling tiles supplied by Armstrong will invalidate any warranty that was provided when the tiles were new so as an alternative to repainting, consider the use of Armstrong 'RENO' product for mineral fibre ceilings.
 
38 - Ho dovuto fare qualche ritocco su alcuni pannelli di fibra minerale che sono stati leggermente danneggiati dall'elettricista. Quale vernice raccomandate?
Armstrong produce la propria vernice per ritocchi in lattine da 1 litro, disponibile presso i nostri distributori. Se non la trovate, potete usare una pittura a emulsione di base, ricercando il colore corrispondente.
 
39 - Il mio controsoffitto si è sporcato leggermente, come posso pulirlo?
I metodi di pulitura da noi raccomandati dipendono dal tipo di pannello e dal grado di sporcizia. Abbiamo una brochure sulla manutenzione che dà consigli appropriati, quindi vi preghiamo di richiederne una copia al vostro Ufficio Tecnico Commerciale.
 
Back to top Torna su

Prodotti

Attualità

Specifiche

Ricerca